Oschiri, ai confini tra il Logudoro e la Gallura, gode di una posizione ideale, collocandosi quasi a metà strada tra le due principali città del Nord Sardegna, ovvero Sassari ed Olbia.

La ricchezza del suo territorio è tale da fare invidia alla maggior parte dei paesi sardi: situato ai piedi della valle del Limbara che gli fa da sfondo, vanta la presenza nel suo territorio del lago Coghinas, bacino artificiale dove la mano dell’uomo si confonde con la natura, combinando paesaggi mozzafiato. Le colline granitiche, i vigneti e la macchia mediterranea, ne fanno un attrazione turistica non solo per pescatori e appassionati sportivi, ma anche per gli amanti degli itinerari naturalistici. Altri spettacolari esempi di natura incontaminata possono essere ammirati nella zona del rimboschimento di Su Filigosu, area nella quale sostare, passeggiare nonché ammirare una immensa varietà di specie animali: daini, cervi, cinghiali tra gli altri.

Oschiri presenta spettacolari monumenti, appartenenti alle più svariate epoche storiche, come Domus de Janas, Nuraghi, Tombe dei Giganti nonché l’enigmatico altare di rocce di Santo Stefano, unico nel Mediterraneo. Numerose sono le chiese di campagna che circondano il perimetro del centro abitato, ciascuna delle quali, una volta all’anno, si anima grazie alla presenza di numerosi pellegrini che accorrono, come tradizione, per festeggiare e degustare gli inimitabili prodotti del luogo. Tra le architetture religiose di maggior spicco non si può dimenticare la chiesa di N.S. di Castro, che con la sua facciata in trachite rosa, rappresenta una costruzione storica di immenso valore e incanto.

La Panada, piatto unico ed inimitabile, è il simbolo del paese, e rappresenta una commistione tra sapori e profumi tale da renderla indimenticabile ed estremamente appetitosa. A questa delizia è dedicata, a fine luglio, una sagra, uno tra gli eventi gastronomici per eccellenza, capace di far affluire un numero veramente cospicuo di turisti.

Oschiri è un paese nel quale ambiente, archeologia, storia, tradizione, sapore e bellezza si incontrano, lasciando un segno indelebile nelle persone che lo visitano.

(credits by Alessandra Unali)