Immerso nell’incontaminata campagna gallurese, adagiato fra le colline che scrutano Olbia e disteso alle pendici di Monte Pino. Così vi accoglie Telti, l’unico paese sardo non costiero che vede aumentare costantemente il numero dei suoi abitanti. Un paese accogliente ed ospitale, custode di antiche tradizioni contadine e di valori autentici. Una comunità a misura d’uomo sempre in fermento, fucina di artigiani ed artisti.

Telti è il paese del mirto e la culla di Mirtò, primo festival internazionale dedicato alla pianta mediterranea. Il centro storico in granito con la chiesa di Santa Vittoria, il ricordo del bandito Laicu Roglia, l’orgoglio del poeta dialettale di fine ‘800 Matteo Cuccheddu. E anche la chiesa campestre di San Bachisio, la famosa roccia che rappresenta Lu Monti Incappiddatu e le cascate di Vaddi Santa. E infine la Zuppa Gallurese e la Mazza Fissa, li Chjusoni, lu Coccu e li Uriglietti vi aspettano sulla tavola imbandita per brindare insieme ad un buon Vermentino e ad un ottimo liquore al mirto. Quale miglior pretesto per visitarla e rendere quotidianità teltese un momento speciale da condividere insieme?